Etichette: , ,

Attenti al gorilla di Sandrone Dazieri ***

Il gorilla è simpatico, o per lo meno, sta simpatico a me. I motivi sono tanti, ma so bene qual è il principale.
Tanto per cominciare è simpatico di suo, perché Dazieri dev'essere un tipo piuttosto simpatico.
Numero due, dopo che Bisio l'ha interpretato nella versione cinematografica di "la cura del gorilla" non riesco a non immaginarmi il gorilla con la faccia di Bisio; e Bisio è simpatico.
Numero tre, ed è il motivo principale, il gorilla esaudisce il mio sogno di sempre. Non dormire mai! Non so cosa darei per poter dormire con metà cervello alla volta.
Io già me lo immagino un doppio gelostellato. Uno che lavora, gioca a pallone, va a pesca, esce con gli amici, va a donne....
Poi si addormenta e si sveglia l'altro, che legge, scrive sui blog, va a correre, scrive racconti, va ai concerti, va a donnacce, si ubriaca con gli amici...
Invece adesso, per fare tutto, sono costretto a dormire poco e a far tutto per vie minori...
Comunque non è di me che volevo parlare, ma del libro.
Il libro è il primo della serie del Gorilla di cui trovate traccia sul sito dell'autore quindi non perdo tempo a ricordarla. Questo comunque è il primo episodio.
Io ho letto questo e Gorilla Blues (il terzo) e credo il prossimo, fra un bel po', sarà quello del film.
Che dire sul libro. Una storia nera, un intrigo non certo imprevedibile, l'ambiente della gente-bene e quello dei centri sociali mescolati in un cocktail che non è originale, ma è comunque ben riuscito. Le caratterizzazioni dei personaggi che a tratti sono ben riuscite (la vecchia, la donna di Sandrone...) e a tratti sono un pochetto stereotipate (i genitori della scomparsa su tutte). Una trama che non brilla per innovazione, ma che si fa leggere e regala qualche momento di buona suspence (la solita aggressione al gorilla, la rivelazione finale...)
Il tutto raccontato dalla scrittura in prima persona di Sandrone, che qui forse è ancora un po' acerba e ridondante, ma stiamo parlando del 1999, quindi non è un critica.
Da sottolineare che le cose migliori, in ogni caso, nascono dall'idea centrale del libro: la doppia personalità di Sandrone e del suo Socio. E' proprio ciò che il socio non dice che rende interessante ciò che accade e che, né il narratore né il lettore, non si aspetta.
Insomma, una lettura rilassante, che introduce un personaggio che difficilmente riuscirete a non gradire.

Titolo: Attenti al gorilla
Autore: Sandrone Dazieri
Edizione: Piccola Biblioteca Oscar Mondadori
ISBN:88-04-47328-2
pagg.222 - € 8.40

Nessun commento:

Posta un commento