Etichette: , , ,

"Nunavut" di Samuel Marolla***

Ma cavoli! Mi ero quasi dimenticato di questa lettura, una tra le prime fatte in epub, e che è scivolata via rapida e veloce, subito dopo aver letto Il Colosso addormentato.
E' un racconto, questo di Samuel Marolla, che potete scaricare subito dal suo sito, in doc/pub/pdf e che vi leggete in mezzoretta, più o meno, essendo di una quarantina di pagine effettive.

E' bello, avvincente, e legato a uno schema horror classico, con un qualcosa di terribile che si scatena e un personaggio del quale seguire le gesta, nel suo tentativo di salvarsi, mentre pian piano prende coscienza dell'entità del fenomeno che lo spinge verso il Nunavut.
E qualche piccola pecca formale, data la brevità, non lo penalizza per nulla.
Vi lascio qualche riga rubata al sito dell'autore, che vi inquadra bene il racconto:
Jackie Sonnino, camionista italo-canadese, sta effettuando le ultime consegne di legname lungo le lunghissime strade che si snodano, solitarie, fra le foreste del Manitoba. Sarebbe una normale giornata di lavoro, se non fosse per alcuni piccoli, disturbanti segnali: la radio che parla di “incidenti” al confine fra Stati Uniti e Canada, un misterioso black-out, fughe in massa di animali…
Sì, qualcosa sta decisamente andando per il verso sbagliato, Sonnino lo capisce molto bene, soprattutto dopo aver soccorso una figura misteriosa emersa dal fitto dei boschi. Perché è dalle foreste, antichissime e misteriose, che è nato tutto.
Per ciò che riguarda la lettura, vi posso dire che una volta entrati "nel racconto" (vi ci vogliono 4-5 pagine) è difficile uscirne, perché, bene o male, la scelta di non dire/mostrare con chiarezza ciò che sta "invadendo" il Canada settentrionale, antico e terrorizzante, uscito dalle foreste, è una scelta vincente. Se non conoscete Marolla, è non volete cimentarvi con qualcosa di più lungo, questo è un ottimo modo di iniziare. Se invece conoscete l'autore... be', probabilmente l'avete già letto.


7 commenti:

  1. Era piaciuto molto anche a me, sì sì. :)

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho sul desktop da un mesetto, me n'ero completamente dimenticata quindi...grazie del promemoria :)

    RispondiElimina
  3. leggi leggi, si inizia e si finisce :)

    RispondiElimina
  4. Caro Gelo(stellato più di sempre), oggi ho spammato in giro tra gli amici gli auguri per le px festività.
    Ti ho tenuto in coda perché sei stato il primo: caffè quando vorrai/potrai, quindi il nipotame.
    Intanto ciao, buone giornate e scusa per l'OT.

    RispondiElimina
  5. Iniziato e finito, proprio come avevi detto tutto. Molto molto bello: leggevo e senza rendermene conto sono arrivata all'ultima pagina! :)

    RispondiElimina
  6. @Frank
    eh sì
    serve un caffè, ché devo anche consegnanrti il tuo premiaccio funcoolico, certo, qua tra lavorononlavoro, nonpatente e tremila robesono come uno spettro... devo offrirlo io quel caffè!
    Vediamo come la combino, dài. :)

    @Meli
    Grazie! Almeno mi dài soddisfazione e so di non predicare al vento :)
    :*

    RispondiElimina